La seconda giornata dei Campionati Regionali a Parma

29 Maggio 2022

La seconda giornata dei Campionati Regionali Assoluti Individuali a Parma,

 
Seconda giornata dei Campionati Regionali Assoluti Individuali a Parma, con organizzazione del Cus Parma.
Anche nella seconda giornata ci sono i "fedelissimi" dei Campionati Regionali, a confermarsi nell'albo d'oro di questa manifestazione. Si ripetono, come nel 2021, Alessandro Ori nei 200 metri (dopo i 100 metri di ieri), Edoardo Fontana nell'asta (3° anno consecutivo), Gabriele Natali nel peso (con anche 4 titoli negli ultimi 6 anni), Chiara Calgarini nei 400 hs (con anche 6 titoli negli ultimi 8 anni), ma la menzione particolare è per Davide Piccolo che ritorna a vincere il titolo regionale assoluto a distanza di 5 anni ed è l'8° titolo vinto a partire dal 2010. Da segnalare poi anche il successo di un atleta under 18 (unico in questa edizione dei Campionati, forse complice la contemporaneità con il Brixia Meeting), con l'allieva Carlotta Camorali, vincitrice degli 800 metri.
Questo il resoconto delle gare della seconda giornata.
Nei 200 metri maschili vince Alessandro Ori (Fratellanza 1874 Modena) con il tempo di 21.23 (-0,3), davanti a Marco Gianantoni (Virtus Emilsider Bologna) con 21.56 e a Marcello Aprea (Self Montanari Gruzza) con 21.87. Nei 200 metri femminili prevale la junior Habiba Faissal (Cus Parma) in 24.97, davanti ad Anna Spada (Edera Forlì) con 25.46 e ad Alice Melotti (Atl. Estense) con 25.57.
Negli 800 metri è gara di testa per Michele De Berti (Fratellanza 1874 Modena) che vince in 1.50.03, suo 3° tempo in carriera, davanti a Giuseppe Gravante (Corradini Rubiera) con 1.51.92, che si migliora di oltre 1 secondo e 3° posto per lo junior Attilio Dermot Arisi (Atl. Reggio) con 1.52.15 (primato personale migliorato di 4/100); progressi anche per Filippo Torresin (Cus Ferrara) con 1.53.24, praticamente nella sua prima stagione di atletica e per Simone Massarenti (Atl. Estense) con 1.54.21. Negli 800 metri femminili il titolo regionale è vinto dalla allieva Carlotta Camorali (Cus Parma), non ancora sedicenne, che si migliora di quasi 3 secondi, passando da 2.19.76 a 2.16.96; seguono 2 atlete della Atl. Reggio, Alice Costosi con 2.17.12 e l'allieva Viola Cilloni, pure under 16, con 2.17.56 (primato personale); sotto i 2'20" anche un'altra allieva, Alicia Moroncelli (Atl. Santamonica Misano) con 2.19.19, in progresso di oltre 2 secondi.

Vincitrice della gara è stata Stefania Dall'Asta (Toscana Atl. Empoli Nissan), fuori classifica per il titolo regionale, con 2.16.67.
Nei 5000 metri maschili Luis Matteo Ricciardi (Atl. Imola Sacmi Avis) prende subito il largo e vince con ampio margine la gara, con il tempo di 15.01.90; sul podio vanno con lui 2 atleti della Corradini Rubiera, lo junior Mattia Marazzoli, con 15.32.95, alla sua seocnda gara di 5000 metri e Fabio Lusuardi, con 15.39.66 e per entrambi si tratta di primati personali ampiamenti migliorati. Nella gara femminile si impone la junior Emma Casati (Atl. Piacenza) in 17.48.22, davanti a 2 atlete under 20 del Cus Parma, l'allieva Sara Arrigoni con 18.27.73 e la junior Margherita Montaresi con 18.32.48.
Nei 400 hs Davide Piccolo (Virtus Emilsider Bologna) ritorna a vincere il titolo regionale dopo 5 anni, portandosi a 8 titoli vinti a partire dal 2010: 53.18 il suo tempo, con il quale precede Leonardo Fontana (Cus Parma) con 54.79 e Andrea Mazzanti (Atl. Imola Sacmi Avis) con 56.10. Anche nella gara femminile il titolo va a una plurivincitrice di titoli regionali: Chiara Calgarini (Atl. Lugo) si impone in 1.02.08, davanti a 2 atlete della Atl. 85 Faenza, la junior Giulia Gandolfi con 1.03.42 e Francesca Amadori con 1.03.91.
La gara di alto maschile è vinta da Alessandro Bellelli (Self Montanari Gruzza) con 1,97 (Bellelli aveva vinto il titolo regionale nel 2016 e 2020); poi 1,92 per lo junior Mattia Ferri (Atl. 85 Faenza) e 1,86 per Giacomo Pinotti (Self Montanari Gruzza).
La gara di asta maschile, prevista ieri e rinviata per la pedana impraticabile, viene recuperata a inizio giornata. Vince Edoardo Fontana (Cus Parma) con 4,70, davanti a Jules Cherradi (Self Montanari Gruzza) con 3,30 e ad Arrigo Ghi (Fratellanza 1874 Modena) con 2,90. Con questa misura Ghi, categoria sm75, realizza la migliore prestazione nazionale e regionale e avvicina il recente 3,02 del primato europeo del britannico Neal Mason (22/5/22 a Swindon). Nella gara di asta femminile si impone Adele Sundas (Atl. Piacenza) con 3,35, davanti ad Eleonora Rossi (Atl.

Lugo) e a Sara Mongiusti (Francesco Francia), entrambe con 3,15.
Nel lungo maschile il titolo regionale va a Enrico Di Tella (Edera Forlì) con 6,82 (+2,4), davanti allo junior Michael Barbiani (Self Montanari Gruzza) con 6,80 (+1,4) e a Yannick Tourè (Virtus Emilsider Bologna) con 6,72 (+2,4). Stefania Di Cuonzo (Atl. Lugo) si aggiudica il titolo regionale nel lungo femminile con 5,80 (+0,1), davanti a Michela Mulas (Self Montanari Gruzza) con 5,59 (+1,0) e Anita Beatrice Cortesi (Cus Parma) con 5,59 (+0,7).
Nel peso maschile successo per Gabriele Natali (Virtus Emilsider Bologna) con 15,86, seguito in classifica da Simon Zeudjio Tchiofo (Cus Parma) con 14,40 e da Lorenzo Puliserti (Fratellanza 1874 Modena) con 14,04.
Doppietta per l'Atl. Lugo nel disco femminile, con Francesca Casprini 43,21 e la junior Alessandra Lipari 37,34; al 3° posto l'altra junior Vivian Otoibhi Osagie (Self Montanari Gruzza) con 15,41.
Nel martello maschile vittoria di Lorenzo Puliserti (Fratellanza 1874 Modena) con 57,41, poi Andrea Fagliarone (Atl. Imola Sacmi Avis) con 50,32 e Luca Soresini (Cus Parma) con 49,20. 
Nel giavellotto femminile titolo regionale per la junior Genet Galli (Modena Atletica) con 46,32, che precede in classifica Maria Bertolini (Cus Parma) con 37.39 e la junior Silvia Scaltriti (Fratellanza 1874 Modena) con 33.56.
Nella 4x400 maschile 1° posto per la Virtus Emilsider Bologna, con Alessandro Xilo, Giovanni Mastrippolito, Simone Sbalchiero, Matteo Marchesi, con il tempo di 3.25.88. Seguono 2 formazioni del Cus Parma, rispettivamente in 3.31.16 e 3.34.27. Spettacolare la 4x400 femminile, che dopo le prime 2 frazioni, vedono appaiarsi al comando l'Atl. 85 Faenza e il Cus Parma: tra Francesca Amadori (Atl. 85 Faenza) e Alessia Coppini (Cus Parma) in terza frazione, poi tra Giulia Gandolfi (Atl. 85 Faenza) e Habiba Faissal (Cus Parma) in ultima frazione, è una lotta testa a testa, che alla fine vede prevalere le atlete romagnole, che avevano avuto Aurora Bacchini in prima frazione e Catia Solaroli in seconda. I tempi finali sono 4.05.89 per Atl. 85 Faenza e 4.06.71 per il Cus Parma, con il 3° posto per la Francesco Francia, con 4.19.63.

Risultati completi delle 2 giornate

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: