Xavier Chevrier giganteggia a Premana

31 Luglio 2017

Xavier Chevrier ha trascinato l'Italia nei mondiali di corsa in montagna disputatisi a Premana sul secondo gradino del podio della prova a squadre. Ottimo il suo sesto posto individuale

di Valle D Aosta


 

Premana ha fatto il botto, offrendo una cornice di pubblico che la specialità della corsa in montagna da sempre sogna, oltre cinquemila le persone che hanno fatto da cornice ai Campionati Mondiali della specialità, che ha preso la connotazione, ancora di più, di un grande evento. La località lombarda si è presentata con il suo miglior “vestito” ed ha trascinato tutti i protagonisti di una domenica di grande sport. In un contesto così coinvolgente e magico, il team azzurro si è ritagliato un ruolo di assoluto protagonista. Vice campione mondiale la formazione maschile seniores, un quartetto che proponeva anche il 27enne di Nus, tesserato per l'Atletica Valli Bergamasche Leffe, Xavier Chevrier.

Xavier, fresco campione europeo, è stato fondamentale per l'argento a squadre azzurro, risultando il migliore della formazione, con il suo sesto posto, primo del vecchio Continente, preceduto solo dall'inarrivabile terzetto ugandese, Victor Kiplangat, Joel Ayeko e Fred Musobo, dallo statunitense Joseph Gray e dall'eritreo Petro Mamu che ha preceduto il valdostano per soli due secondi.

A garantire l'argento a squadre anche i preziosi piazzamenti di Bernard Dematteis, settimo, del gemello Martin, dodicesimo e del più giovane della squadra azzurra, Cesare Maestri, ottimo tredicesimo.

Il “fenicottero” di Nus, nel suo ultimo mondiale da scapolo, ha potuto contare su di un tifo ad hoc con una claque che prima lo ha spinto, nella fatica della gara, e poi lo ha festeggiato alla grande.

 

Rallentata da una caduta, si è piazzata in 14esima posizione individuale, della prova Junior, la portacolori dell'APD Pont-St-Martin Gaia Colli, comunque capace anche lei di guadagnarsi il podio a squadre, con le compagne Paola Varano (9a) e Linda Palumbo (10a), bronzo dietro a Romania e Stati Uniti.




Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate