Xavier Chevrier campione Europeo

08 Luglio 2017

A Kamnik (Slovenia) il valdostano di Nus, tesserato per l'Atletica Valli Bergamasche Leffe, conquista il titolo continentale, il primo grande successo da Senior.

di Valle D Aosta


 

Una medaglia d'oro europea individuale tanto inaspettata quanto bellissima. “Una giornata tutta perfetta. -ha detto a caldo– il 27enne. “Non sono, forse, il più forte d'Europa -ha detto a caldo con tanta umiltà Xavier- ma oggi, chiaramente sì e questo merita tanti festeggiamenti.

Un grande biglietto da visita, con lo status di campione continentale, in vista del prossimo appuntamento fondamentale, i mondiali di corsa in montagna in programma a fine mese (30 luglio) a Premana.

Ancora un ricco bottino per l'Italia della corsa in montagna. Oggi agli Europei di Kamnik in Slovenia, in un tracciato di sola salita, gli azzurri collezionano 7 medaglie: 2 ori, 3 argenti e 2 bronzi. Il metallo più prezioso lo portano a casa il valdostano Xavier Chevrier, campione d'Europa a livello assoluto e il team junior maschile. Sul podio individuale anche Francesco Puppi, bronzo senior, e gli under 20 Daniel Pattis e Andrea Prandi, rispettivamente secondo e terzo alle spalle del romeno Gabriel Bularda. Gli altri due argenti arrivano dalle squadre senior: l'Italia è seconda sia con gli uomini che con le donne guidate da Valentina Belotti al sesto posto. Quarte, invece, le azzurrine della formazione under 20: Gaia Colli, dell'APD Pont St Martin è  ottava e centra il miglior piazzamento.

 

La cronaca della gara

SENIOR uomini (12,5km, dislivello 1295m) - Nella prima metà di gara è il norvegese Johan Bugge a portarsi al comando. All'inseguimento c'è il capitano Xavier Chevrier; qualche posizione più indietro gli altri azzurri Francesco Puppi, Cesare Maestri e Alex Baldaccini. Quando mancano 5km al traguardo, Chevrier si fa sotto e riduce ad una manciata di secondi il distacco sul battistrada, mentre Puppi sale al quinto posto. A circa 3000 metri dalla fine Chevrier rompe gli indugi e prende con convinzione le redini della corsa. Da qui in avanti c'è solo lui e l'oro del Vecchio Continente è suo in 1h02:51. Argento al portoghese Luis Saraiva (1h03:34) e bronzo per un combattivo Puppi (1h03:35). 13esimo Alex Baldaccini (1h06:22) e 18esimo Cesare Maestri (1h08:09). L'Italia Team - complice anche l'assenza dei gemelli Dematteis, in preparazione per i Mondiali di Premana - dopo 15 anni di dominio incontrastato deve cedere il titolo a squadre alla Francia. Gli azzurri stavolta sono sul gradino del podio, mentre i transalpini conquistano la vittoria piazzando i loro quattro atleti nella top10 dell'ordine d'arrivo.



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate