Folorunso torna a 55.40 sugli ostacoli di Pavia

08 Agosto 2020

Nei 400hs buona prova dell’azzurra, che migliora nettamente il crono di esordio. Rigali 10.36 sui 100 in batteria, Federici vince la finale. A Rieti nei 200 la quattrocentista Mangione scende a 23.75

 

A Pavia, nei 400 ostacoli, vince e convince Ayomide Folorunso. L’azzurra corre in 55.40 e coglie una delle sue migliori prestazioni in carriera. Soltanto quattro volte è andata più veloce: nella scorsa stagione con il 54.75 del successo alle Universiadi di Napoli, nei due turni ai Mondiali di Doha e al Golden Gala di due anni fa a Roma. La 23enne emiliana delle Fiamme Oro riscatta il debutto poco soddisfacente di Modena, dove aveva chiuso in 57.86 dopo aver colpito l’ultima barriera. Alle sue spalle si migliora Eleonora Marchiando (Atl. Sandro Calvesi), valdostana classe ’97, con 57.44 davanti a Valentina Cavalleri (Esercito, 57.89), poi la vicecampionessa europea under 23 Linda Olivieri (Fiamme Oro, 58.35) e Rebecca Sartori (Fiamme Oro, 58.41).

“Il crono è molto soddisfacente - le parole di “Ayo” - ma solo una conseguenza, perché oggi era un esame tecnico. Oltre al consolidamento di una nuova ritmica in corso, sto cercando di incastrare una buona distribuzione delle energie tra le barriere, con regolarità. Il compito era di chiudere bene rispettando la ritmica, dopo una partenza controllata, e direi che l’ho svolto all’85 per cento. È un buon punto di partenza”.

Più veloci in batteria che in finale sui 100 maschili: nel primo round Roberto Rigali (Bergamo Stars) centra il suo miglior crono dell’anno con 10.36 (+1.0) a cinque centesimi dal personale davanti ad Andrea Federici (Atl. Biotekna Marcon, 10.43) che poi si prende la rivincita. Il verdetto della finale è infatti 10.44 (+1.2) per Federici e 10.50 per Rigali. Progresso stagionale nei 110 ostacoli di Lorenzo Perini (Aeronautica) con 13.68 (+1.4) sullo junior Franck Brice Koua (Cus Pro Patria Milano) che scende a 14.24. Bel duello sui 100hs: la reatina Giulia Latini (Carabinieri) con 13.38 (+0.8) abbassa il record personale di undici centesimi per battere la tricolore indoor Linda Guizzetti (Cus Pro Patria Milano), seconda in 13.39 dopo aver vinto la batteria con lo stesso crono e vento nullo seguita dal 13.52 dell’avversaria, poi terza Desola Oki (Fiamme Oro, 13.59). Nei 200 metri Michele Tricca (Fiamme Gialle) timbra il personale di 21.05 (+0.3), migliorandosi di tre decimi esatti, e al femminile 23.88 (+0.6) di Alessia Pavese (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco). Sulla pedana del lungo un centimetro separa Tania Vicenzino (Esercito), 6,23 (+0.8) al primo salto, e la 21enne Elisa Naldi (Atl. Virtus Cr Lucca), 6,22 (+0.2) all’ultimo tentativo per avvicinare il recente personale. Il bronzo europeo under 23 dei 400 metri Brayan Lopez (Athletic Club 96 Alperia) con 47.23 resta a un decimo dall’esordio di Savona ma si fa notare Bakary Pozzi Dandio (Cus Pro Patria Milano), classe ’97, con quasi un secondo di progresso in 47.28. Tra le donne 54.65 di Ilaria Burattin (Cus Pro Patria Milano). Nei 400 ostacoli, al maschile, successo di Lorenzo Veroli (Fiamme Azzurre) con 51.72. [RISULTATI/Results]

VIDEO | PAVIA: AYOMIDE FOLORUNSO 55.40 NEI 400 OSTACOLI


RIETI
- Sorpresa nei 200 metri a Rieti: la quattrocentista Alice Mangione (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) demolisce il personale di oltre quattro decimi con 23.75 (-0.6) e così la 23enne siciliana riesce ad avere la meglio sulla junior Dalia Kaddari (Fiamme Oro), seconda in 23.81. Primo giro di pista dell’anno per Matteo Galvan. Nella gara di debutto sui 400 chiude in 46.65 il velocista delle Fiamme Gialle, finalista mondiale della 4x400 ed ex recordman italiano della distanza (45.12 nel 2016), che aveva aperto un mese fa con un test sui 300 in 33.39. Nell’asta un passo avanti per Sonia Malavisi (Fiamme Gialle) che sale a 4,30 per la prima volta in questa stagione, mentre Roberta Bruni (Carabinieri) commette tre errori alla quota di ingresso di 4,20. Si rivede Andrew Howe (Aeronautica), stavolta in uno sprint nei 100 metri con 10.3 manuale (-1.3) per un problema tecnico che non ha permesso l’avvio del cronometraggio elettrico. Tra le donne la campionessa italiana Zaynab Dosso (Fiamme Azzurre) migliora il primato stagionale con 11.62 (+0.1), invece sui 400 metri Lucia Pasquale (Acsi Italia Atletica) in 54.32 precede Maria Enrica Spacca (Carabinieri, 54.59). Nel disco 52,57 di Valentina Aniballi (Esercito) e nel martello 71,40 per Simone Falloni (Aeronautica). In due a pari merito con 5,20 nell’asta: il tricolore Max Mandusic (Trieste Atletica) e Alessandro Sinno (Aeronautica). [RISULTATI/Results]

FERMO - Il giovane martellista Giorgio Olivieri (Carabinieri), bronzo europeo under 20, con 72,45 sulla pedana di Fermo si porta a una spanna dal personale di 72,65. Nel peso 15,74 per la campionessa paralimpica Assunta Legnante (Acsi Italia Atletica). Sui 110 ostacoli lo junior Lorenzo Simonelli (Esercito) corre in 14.38 (+0.5). [RISULTATI/Results]

CHIARI - Debutto stagionale all’aperto a Chiari (Brescia) per il campione italiano indoor del triplo Edoardo Accetta (Atl. Virtus Cr Lucca) con 15,82 (+1.0). Nei 3000 il non ancora ventenne Luca Alfieri (Pbm Bovisio Masciago) abbassa il proprio limite a 8:17.00. [RISULTATI/Results]

IN SVIZZERA - Trasferta per gli specialisti del mezzofondo a Regensdorf, in Svizzera, dove Isabel Mattuzzi (Fiamme Gialle) nei 5000 toglie sei secondi al record personale con 15:47.80 in una gara mista, al rientro dai 3000 siepi corsi dalla trentina in 9:54.09 nella finlandese Espoo quattro giorni fa. Si migliora anche Camille Chenaux (Athletica Vaticana), 16:35:44. Nei 1500 metri per Joao Bussotti (Esercito) con 3:43.62 è quasi una replica del crono di esordio (3:43.56 di inizio luglio a Bellinzona), quindi 3:46.10 del ventenne Pietro Arese (Safatletica Piemonte) e in un’altra serie Stefano Migliorati (Cs San Rocchino) cresce su questa distanza con 3:46.58. Al femminile inizia la stagione all’aperto di Giulia Aprile (Esercito) in 4:24.79. Terzo posto nei 3000 siepi di Silvia Oggioni (Pro Sesto Atletica) che si riporta a 10:06.53, secondo tempo in carriera per la varesina. [RISULTATI/Results]

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: