Il 25 aprile anche la 50 km di Romagna

24 Aprile 2018

Mercoledì 25 aprile a Castelbolognese la 50 km di Romagna.


 

Tutto esaurito per la 37esima “50 Km di Romagna”, con i mille pettorali già accreditati (230 sono donne), e si sta cercando di accontentare i tanti ritardatari di queste ore. Questo è motivo di grande orgoglio per la Podistica Avis, che sta raccogliendo i frutti di questi anni di lavoro incessante e certosino, e le richieste di collaborazione, anche di volontari dei Comuni toccati dal percorso come Riolo Terme, Casola Valsenio e Brisighella. Forse anche l’assegnazione delle Maglie Tricolori per i Campionati Uisp di Gran Fondo avrà creato il giusto seguito, come quello delle omologazioni Fidal e Iuta, e non da ultimo dei calendari Endas Scarpaza e Podistico Ravennate, che contribuiranno a far schizzare le presenze complessive oltre la barriera delle 2.500, tenuto conto anche delle camminate.

Difficilmente anche quest’anno il successo tra gli uomini sfuggirà agli uomini del Marocco, da 6 anni sul gradino più alto, che schiera il podio del 2017 con Tariq Bamaarouf, il campione in carica; Youness Zitouni, a caccia del tris dopo l’oro nelle 42 km di Ravenna e Russi, e Mohamed Hajjy (4 allori qui), che però da 12 mesi ha il passaporto italiano. Da seguire anche Fouad Mouak (2.16’ in maratona) e Said Edrissi (2.17’), debuttanti assoluti nel suolo italiano, ed il ruandese Jean Baptiste Simukeka, l’ucraino Evgeni Glyva ed il ceko Daniel Oralek (primo nel 2008). Tra gli italiani nativi da seguire il reggiano Andrea Zambelli, il bresciano Marco Ferrari, il veneto Marco Boffo, il piemontese Stefano Velatta, ed il fresco Campione Italiano di 100 km, Matteo Lucchese, che guida una pattuglia di romagnoli agguerriti, quali Marco Serasini, Andrea Bernabei e Mirco Gurioli.

Nel settore in gonnella spiccano le croate Marija Vrajic, regina nel biennio 2015-16, Nikolina Sustic, primatista della “100 Km del Passatore”, incalzate dall’umbra Silvia Tamburi, dall’immortale Monica Carlin, dalla giapponese Majidae Sohn, mentre le romagnole Elisa Zannoni e Samantha Graffiedi agiranno da outsider.

La partenza da Piazza della seconda tappa del “Trittico di Romagna”, è fissata per le 8,30 ed il percorso nella prima parte viaggia lungo la Casolana, attraversando Riolo Terme e Borgo Rivola, ed è prevalentemente in salita, sino al gpm di Monte Albano (una scalata che da Casola Valsenio per 5 km vanta un dislivello di 265 metri). Dal trentesimo finalmente ci si godrà la discesa verso Zattaglia, il successivo tratto in direzione Villa Vezzano (41° km) poi finalmente la pianura dopo Tebano, quando le forze saranno al lumicino. Alle 9,30 invece scatteranno le camminate ludico motorie di km 2,5 ed 11, ma anche la riproposizione della corsa dei ragazzi, indetta dall’Associazione Genitori. In mattinata è prevista anche l’Assemblea Ordinaria dei soci Iuta.

da Comunicato Stampa della società organizzatrice 50 km di Romagna

 



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 XXXVII 50 km di Romagna