Atletica e attività motoria: cosa è concesso

23 Marzo 2020


 

La nostra integrazione rispetto alle "Dieci regole di buon senso" pubblicate su fidal.it

Nel rispetto dei vigenti decreti nazionali e regionali per limitare la diffusione del coronavirus, qualche consiglio per continuare a fare attività fisica sfruttando gli spazi casalinghi o il raggio di prossimità della propria abitazione.

Ricordiamoci che la priorità di tutti è la salute: la nostra e quella altrui.

I soli atleti cui è consentito continuare a frequentare gli impianti sportivi (ove aperti) sono quelli di “interesse nazionale”, come consentito dal decreto del 9 marzo e in accordo con Coni e Federazioni.

La moderata attività motoria è lo strumento principe per mantenere un buono stato di salute, oltre che una salutare reazione psicofisica allo stress cui siamo tutti, più che mai, sottoposti.

Nel rispetto del decreto del 20/3/2020, resta consentito svolgere individualmente attività motoria all’aria aperta, purché si rimanga in prossimità della propria abitazione e mantenendo almeno un metro di distanza da ogni altra persona.

Da soli, vicino casa e preferibilmente in strade secondarie potreste: 1) alternare uno scatto a un esercizio; 2) correre senza sforare da un anello disegnato attorno alla vostra abitazione.

Se però non avete mai corso, non è il caso di iniziare proprio adesso, soprattutto nelle zone ad alta intensità.

L’alternativa esiste: allenarsi in casa.

Basta poco: un tappetino (o un asciugamano), bottiglie o bottigliette da usare come pesi, una sedia per allargare il ventaglio di esercizi possibili, uno smart-phone per seguire eventuali video-lezioni online.

Il rafforzamento muscolare, tra l’altro, è una tipologia di allenamento utilissima per tutte le tipologie di atleti, dai giovani “pistaioli” ai podisti di lunga data… ma che spesso, in condizioni di normalità, tendiamo a trascurare.

Come sempre, partite con gradualità, soprattutto se non siete soliti svolgere questo tipo di esercizi. Se iniziate con un allenamento troppo intenso, il rischio è di sentirsi poi indolenziti per qualche giorno.

Nel caso vi affidaste a dei video tutorial, scegliete istruttori di cui ci si possa fidare, che oltre a illustrare gli esercizi spieghino anche le regole della loro corretta esecuzione.

Cercate svolgere gli esercizi davanti a uno specchio, così potrete controllare voi stessi la vostra postura.

Scale a volontà! Sono un ottimo esercizio di sollecitazione cardio-muscolare, sempre a patto di non ritrovarsi in tanti lungo le scale del palazzo!

Se poi avete la fortuna di possedere dei rulli per pedalare o un tapis roulant per correre, camminare o marciarci sopra, potrete allenarvi in casa senza rimpiangere l’aria aperta.

I risultati dell’allenamento passano anche dalla cucina. Su cucinare può essere un bel passatempo, cerchiamo di non esagerare con le porzioni.

Inoltre, cercate di non stravolgere i nostri normali ritmi di sonno e veglia. Il riposo, infatti, è un elemento importantissimo tanto nella costruzione del risultato degli atleti di alto livello, quanto nel benessere quotidiano di ognuno di noi.

Infine, parola d’ordine: costanza. La costanza è il vero segreto per notare miglioramenti… e, in questi giorni, non annoiarsi!




Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate