Asta in Piazza di Aosta festeggia la MPI Cadette

02 Settembre 2019

Asta in Piazza di Aosta, ritorna a casa, in Piazza Chanoux, laddove è nata nel 2003, e riprende immediatamente il feeling con il pubblico.

di Valle D Aosta


 

Grande riscontro di appassionati che hanno assistito dal vivo, nella piazza centrale della città, alla doppia competizione, organizzata da Area Sport di Fulvio Assanti, con la collaborazione sportiva dell’Atletica Calvesi e il supporto del Comune di Aosta. Un evento che ha offerto uno spettacolo veramente importante, nobilitato dalla migliore prestazione nazionale della categoria Cadette, con 3m80, ottenuto dalla 15enne del Cus Torino Great Nnachi.

Un riscontro importante che si è portato in dote anche una rispondenza eclatante sul web, grazie alla diretta proposta sulla pagina facebook dell’evento @astainpiazzaaosta che ha contato in meno di 24 ore 4578 persone raggiunte per la gara pomeridiana e 22mila per quella internazionale della sera.

Tutto stupendamente perfetto, con la pioggia che si è inserita, brevissima, tra la gara femminile e quella maschile della sera; con un intermezzo che non ha spaventato il pubblico che al primo squarcio in cielo, dopo pochi minuti, è ritornata in piazza più numerosa di prima; suggellando un riscontro notevole.

Tutto bellissimo, anche se, purtroppo, è mancata la ciliegina sulla torta, visto che il tanto atteso minimo per i mondiali di atletica leggera di Doha, cercato dalle due stelle del salto con l’asta azzurra, Roberta Bruni e Sonia Malavisi, non è arrivato. Una progressione nelle misure studiata per portare a quel 4m52 che avrebbe garantito il pass iridato. A vincere è stata la carabiniera di Rieti, Roberta Bruni, che ha bissato il successo dello scorso anno chiudendo con la misura di 4m37; un progresso di 12 centimetri rispetto al 4m25 del 2018, restando comunque a 15 centimetri dal tanto agognato traguardo. Solo 4m22, invece per la finanziera Sonia Malavisi, mentre a conquistare la terza piazza è stata Bianca Falcone, del Cus Pro Patria Milano, con 3m87. Giorgia Vian e la svizzera Lea Bachmann hanno pagato dazio non riuscendo ad entrare in classifica presentandosi al cospetto del pubblico, con una sfortunata sequenza di tre errori alla misura di entrata.

A seguire la prova maschile, molto partecipata e coinvolgente, dove ha impressionato per efficacia nei salti il 23enne cinese Bokai Huang; infallibile fino alla misura di 5m51, con cui si è imposto, perdendosi poi nelle tre prove a 5m61, a causa di un cambio di asta che non è riuscito a gestire al meglio.

La seconda posizione l’ha ottenuta il lettone Mareks Arents che, per alcuni errori in più rispetto al vincitore, pur saltando anche lui 5m51, si è arreso all’asiatico. La classifica è completata dai fratelli francesi Collet, Mathieu e Thibault, con il primo in terza posizione con 5m31, mentre il minore, il secondo, non è andato oltre alla misura di entrata di 5m01.

 

Ad anticipare la competizione della sera, sulla pedana rialzata di Piazza Chanoux, hanno attirato e coinvolto molte persone in un pomeriggio assolato e, purtroppo, un po’ ventoso, sedici nuove promesse della specialità che hanno voluto cimentarsi in questa location particolare e certamente suggestiva.

La vedette è stata Great Nnachi, 15enne del Cus Torino che, saltando la misura di 3m80, per la prima volta da quando la Federazione di Atletica ha cambiato la regola che permette alla italo-nigeriana di entrare nelle graduatorie e centrare così la migliore prestazione italiana di categoria.

Ad imporsi nelle varie categorie sono stati, tra le Allieve Ilary Borello (Canavesana) con 2m80; tra i Cadetti Simone Bertelli (Safatletica Piemonte) con 3m80, tra gli Allievi, Matteo Oliveri (Maurina Olio Carli) con 4m10, stessa misura saltata da Francesco Pugno (Atl Vercelli), primo tra gli Juniores, a pari misura con il locale Simone Locatelli (Calvesi), che è tornato a saltare oltre i 4 metri a distanza di diversi mesi. A difendere i colori valdostani in pedana anche Fabiana Caria (Atletica Cogne) che ha aperto la competizione con la misura di 2m20.

 

Tanti i ringraziamenti, all’Amministrazione del capoluogo e sponsor in primis, oltre ai tanti partner che hanno messo professionalità e competenza affinché tutto risultasse avvincente.

Un tributo lo merita anche la stupenda squadra di Area Sport che, nell’ombra, e sempre con il sorriso sulle labbra, ha messo in campo una macchina super efficiente.

 

ASTA IN PIAZZA 2019

Risultati gara assoluta notturna

 

Gara Femminile

 

1° ROBERTA BRUNI (Carabinieri)  4m37-

 

2° SONIA MALAVISI (Fiamme Gialle) 4m22

 

3° BIANCA FALCONE (Cus Pro Patria Milano) 3m87

 

LEA BACHMANN (Sui) Non Classificata

 

GIORGIA VIAN Non Classificata

 

 

Gara Maschile

 

BOKAI HUANG (China) 5m51

 

MAREKS ARENTS (Lettonia) 5m51

 

MATHIEU COLLET (Fra) 5m31

 

THIBAULT COLLET (Fra) 5m01

 

Aspettando Asta in Piazza - Pomeriggio

 

Femminile

 

Great Nnachi  PB 3m80 Cadetta 2005 Cus Torino     MPI Cadette

Laura Fornaris PB 3m30 Cadetta 2004 Cus Torino

Valeria Pagliasotto 2m40 Cadetta 2005 Atl Ivrea

Fabiana Caria PB 2m20 Cadetta 2004 Atl Cogne Aosta

 

Ilary Borello 2m80 Allieva 2002 Atl Canavesana

Giulia Molé 2m20 Allieva 2002 Safatletica Piemonte

 

Maschile

 

Simone Bertelli 3m90 Cadetto 2004 Safatletica Piemonte

Francesco Calamai PB 2m60 Cadetto 2004 Planum Focis (Im)

 

Matteo Olivieri 4m10 Allievo 2002 Maurina Olio Carli

Francesco Goia 3m80 Allievo 2002 Safatletica Piemonte

Mattia Angelo Alberto 3m10 Allievo 2003 Atl Canavesana

 

Francesco Pugno 4m10 Juniores 2001 Atl Vercelli

Simone Locatelli 4m10 Juniores 2000 Calvesi Aosta

Zakaria Abourida PB 3m40 Juniores 2001 Atl Canavesana

Samuele Martini NM Juniores 2001 Maurina Olio Carli

 

Loris Droetto 4m10 Promessa 1998 Cus Torino

 


Great Nnachi (Cus Torino), 3m80 sulla pedana di Aosta


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate