Al Crestella, dalla velocità le prestazioni migliori

19 Luglio 2020

Importanti prestazioni ottenute nel terzo meeting, TAC, al Crestella di Donnas. La velocità assoluta protagonista e superati i 400 atleti-gara

 

Terzo meeting stagionale all’aperto nel rinnovato Crestella di Donnas che, nel breve volgere di tredici giorni, ha ospitato tre riunioni, Test di Allenamento Certificato, che hanno sempre garantito un crescente numero di iscritti, fino a superare le 400 presenze-gara di questo ultimo appuntamento. Protagonisti sono stati, dal tardo pomeriggio fino a sera inoltrata di sabato 18 luglio, gli atleti delle categorie assolute, con numerose presenze da Piemonte, Lombardia, ma non solo, con uno spazio dedicato anche ai giovani della categoria Cadetti. Il tutto è stato voluto dal Comitato Fidal della Valle d’Aosta, con in prima linea l’affiatato team dell’Atletica Pont Donnas, con il supporto organizzativo dell’Atletica Cogne e Calvesi di Aosta.

I risultati tecnici più interessanti sono giunti dalla velocità, che ha proposto un parterre ricco e quotato, dove i 100 metri, per le serie più veloci, sono state falsate da un vento troppo generoso, oltre i 2metri al secondo, che ha reso le prestazioni certamente di alto livello nazionale, ma non omologabili. In bella evidenza gli atleti valdostani che in questo terzo impegno agonistico hanno raggiunto, in buon numero, il minimo di partecipazione per i campionati nazionali di categoria, dimostrato una bella vivacità del movimento.

Cresce, migliorando il proprio primato personale, la velocista vigevanese dell’Atletica Brescia 1950 Chiara Melon. L’azzurra, classe 1999, ha fatto doppietta imponendosi sia nei 100 metri, con un 11”55 leggermente ventoso (+2.3), che sul mezzo giro di pista dove, con vento regolare (+1.0), ha corso in 23”65, migliorando la prestazione ottenuta sulla stessa pista domenica scorsa quando chiuse in 23”79.

Nelle due prove di velocità al femminile, le migliori valdostane sono state le Allieve Gaia Giussani (Pont Donnas) con 13”05 sui 100 metri, primato stagionale e a 3 centesimi dal personale; e Giulia Missana (Cogne) che sui 200 metri ha chiuso in 29”34, minimo limato di 22 centesimi. Tra le tredici protagoniste della prova dei 400, il miglior tempo lo ha ottenuto Eleonora Foudraz (Calvesi) con 56”43, nel primo impegno della stagione all’aperto sulla distanza; minimo per i nazionali comunque già raggiunto.

Esordio sui 400 con ostacoli per l’azzurra della Calvesi Eleonora Marchiando che, dopo le belle prove ottenute, nei due appuntamenti precedenti, nella velocità, ha affrontato la sua gara preferita dove, senza avversarie in grado di stimolarla, ha corso in 59”50, ottenendo il minimo per i nazionali assoluti.

Spazio anche al mezzofondo veloce con gli 800 metri, dove ha concluso con la terza posizione la junior Sveva Nobili (Calvesi) che ha coperto il doppio giro di pista in 2’25”22.

Passando ai concorsi, buon secondo posto nell’alto per Chiara Ansaldi, master della Calvesi, con la misura di 1m50; nel lungo 4m92 e decima piazza per Charlotte Siani (Calvesi), mentre nel giavellotto Allieve (gr 500) 4a posizione per Martina Turino (Pont Donnas) con 29m37.

Anche al maschile protagonista il settore velocità con Luca Lai, sardo, trasferito a Milano e tesserato per il club bolzanino dell’Athletic club 96 Alperia, capace di 10”26 ventoso (+2.5) sui 100 e di un probante 21”21 sui 200 metri (+1.3), con un netto miglioramento sul primato personale.

Tra i valdostani, i 100 metri hanno visto il miglior crono di Matteo Impieri (Cogne) con 11”41, mentre sui 200 ha esordito con i colori della Calvesi l’azzurro Lorenzo Vergani che ha chiuso in 22”53. Nella gara dei 400 il miglior tempo tra i locali lo ha siglato lo Junior della Cogne Elia Franciscono con 50”69, mentre sul doppio giro di pista, si è imposto in 1’57”67 Mattia Rodà Savoini (Calvesi). Sui propri limiti, vicino al personale, si è ben comportato nella gara dei 400hs Joao Carlos Pina Barros (Calvesi) capace di vincere la prova del giro di pista con barriere in 52”66, seconda prestazione di sempre a 28 centesimi dal personale e minimo ottenuto per i nazionali assoluti. Dai concorsi, nel salto in alto Federico Deligios (Calvesi) ha superato 1m85; nel lungo e nel giavellotto (gr 700) il migliore dei valdostani è stato l’allievo Rhemy Jeantet (Pont Donnas) con 5m87 e 32m04; mentre nel giavellotto assoluto (gr 800) ha scagliato l’attrezzo a 37m23 Nikolaij Tamborin (Calvesi), migliorando nettamente il proprio limite (prec 32m46).

Spazio anche per i cadetti, dove sugli 80metri e 300hs la migliore delle valdostane è stata Elisa Lorenzini (Calvesi), sesto tempo tra le 36 in gara, nella velocità con 10”76 e 5a negli ostacoli con 52”21, risultati che valgono il minimo B per i nazionali di categoria. Il programma ha anche proposto il giavellotto (gr 400) dove la migliore tra le locali è stata Aurora Gamba (Pont Donnas) con 19m79.

Al maschile, tra gli under 16, negli 80metri quarto tempo assoluto, primo tra i valdostani, per Thierry Graziosi (Cogne) con 10”11, minimo B per i tricolori Cadetti raggiunto; mentre nel lungo e sui 300hs il migliore è stato Alessandro Bellini (Calvesi) con 4m75 e 46”16, quest'ultima prestazione valida quale minimo B per i nazionali di categoria.
Non hanno conquistato la vittoria, ma hanno raggiunto il minimo per i nazionali di categoria anche questi atleti valdostani: Promesse: Jean-Marie Robbin (Calvesi) 55"35 e Emliano Vuillermoz (Cogne) 55"46 sui 400hs; Junior Gabriele Adorni (Calvesi) 58"18 sui 400hs; Allieve Elisabetta Munari (Calvesi) 1'06"31 e Sara Lorenzini (Calvesi) 1'07"72 sui 400hs; Cadetti: Daniele Di Blasi (Cogne) 47"11 sui 300hs

File allegati:
- Il link con i risultati completi del 18 luglio

Alcuni tra i protagonisti dell'Atletica Calvesi, presenti al Crestella


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate