A Spanò la borsa di studio "AllenaMente"

27 Gennaio 2018

di Valle D Aosta


 

Conciliare studio e sport, croce e delizia di tanti giovani e fonte di grandi interrogativi da parte dei loro genitori. Molteplici le ricerche e tra queste quella dell'Università di Montreal che conferma che l'attività fisica aumenta la capacità di concentrazione, il livello di attenzione e di autocontrollo e permette di ottenere migliori risultati scolastici.


Lo studio è stato pubblicato sugli “Annals Journal of Health Promotion” ed ha visto coinvolti circa 2700 studenti canadesi.

Gli studi dimostrano che i soggetti che praticano attività sportiva mostrano risultati migliori rispetto ai loro coetanei nei test che misurano le abilità intellettuali, nella quantità e qualità dei compiti a casa, oltre a minori assenze scolastiche. Lo studio conferma inoltre che l'attività sportiva porta ad uno stile alimentare più sano ed equilibrato ed un conseguente minor rischio di obesità.

A supportare materialmente “sul campo” questi studi, brilla l'azzurro della Calvesi, Jacopo Spanò, classe 1995, virtuoso studente all'Università di Washington (ha superato i 24 crediti formativi universitari nell'arco temporale che andava dal 1° novembre 2016 al 31 ottobre 2017), selezionato nella nazionale azzurra lo scorso anno negli Europei under 23 e capace di 20”82 nei 200 metri.

 

La Fidal ha assegnato a Jacopo la borsa di studio collegata al progetto AllenaMente, creata per sostenere gli studenti-atleti.



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate